Due bandi di Montagna leader a sostegno di turismo e imprese

Due bandi aperti da Montagna leader di Maniago per contribuire alla crescita anche economica del territorio: il primo riguarda l’avvio di una cooperativa di comunità, il secondo interventi per la cura e valorizzazione del paesaggio nelle aree interne. Per partecipare c’è tempo sino al 7 giugno.«Entrambi fanno riferimento al settore turistico, puntando da un lato all’avvio di nuove imprese e dall’altro a una riqualificazione in chiave turistica di itinerari e percorsi – spiega Montagna leader –. Col progetto di avvio di una cooperativa di comunità si punta a sperimentare nuovi processi di sviluppo attraverso la nascita di un’iniziativa imprenditoriale promossa da cittadini per dar vita a un progetto che faccia crescere il benessere sociale ed economico della comunità di riferimento, Il bando Interventi per la cura e tutela del paesaggio nelle aree interne si rivolge a enti pubblici, aziende agricole che fanno filiera corta e piccole-medie imprese del settore turistico nei comuni di Erto e Casso, Cimolais, Claut, Meduno, Tramonti di Sotto e di Sopra, Frisanco e Meduno, che intendono realizzare progetti che prevedono un combinato di azioni volte a salvaguardia, valorizzazione e gestione del paesaggio. Attraverso il bando verranno favoriti conservazione e mantenimento di aspetti caratteristici del paesaggio, forme di tutela attiva e fruizione di luoghi particolarmente significativi, il sostegno a nuove forme di gestione del paesaggio anche attraverso la partecipazione proattiva delle comunità locali. (f Mv)

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Due bandi di Montagna leader a sostegno di turismo e imprese

Nuovi fondi e cantieri per rimediare ai danni della tempesta Vaia

Nuova ondata di contributi e di cantieri, in Valcellina, dopo la tempesta Vaia del 2018.Tre gli episodi di dissesto idrogeologico a cui mettere mano anche a Cimolais, per circa 800 mila euro. Qui verrà realizzata una briglia di contenimento, dopo che quella originaria è stata spazzata dal Cimoliana insieme a un centinaio di metri di strada. Saranno costruiti muraglioni in grado di allontanare il corso dell’acqua da infrastrutture a rischio. In questo caso, a beneficiare della deviazione del torrente sarà il parcheggio di Pian Pagnon, nel Parco delle Dolomiti friulane.

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Nuovi fondi e cantieri per rimediare ai danni della tempesta Vaia

Assemblea Pro Loco Cimolais

E’ convocata per il giorno 18.4.2021 alle ore 17.00 l’Assemblea della Pro Loco di Cimolais

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Assemblea Pro Loco Cimolais

Assemblea Associazione Intorn al Larin

E’ convocata per domenica alle ore 16.00 l’Assemblea dell’Associazione Intorn al Larin di Cimolais

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Assemblea Associazione Intorn al Larin

Adesione del Comune di Cimolais alla magnifica Comunità di montagna Dolomiti friulane, Cavallo e Cansiglio

All’ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale convocato per venerdì 16 aprile alle ore 21.00 approvazione statuto della magnifica comunità di montagna Dolomiti friulane, Cavallo e Cansiglio

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Adesione del Comune di Cimolais alla magnifica Comunità di montagna Dolomiti friulane, Cavallo e Cansiglio

CONVENZIONE TRA L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI CIMOLAIS E LA SOCIETÀ ALBERGO DIFFUSO VALCELLINA E VAL VAJONT SOCIETA’ OOPERATIVA PER LA GESTIONE DI SERVIZI RIVOLTI ALLA COMUNIT

Approvata la convenzione fra l’Amministrazione comunale di Cimolais e la Società albergo diffuso. La convenzione ha per scopo la realizzazione delle seguenti attività:

Gestione di un “info point” aperto al pubblico presso i locali della reception, negli
orari in cui la reception è aperta, in grado di fornire informazioni turistiche sui servizi
presenti nel territorio;
B. Promuovere il territorio del Comune e le attività ludiche e sportive possibili sia
agli ospiti dell’albergo che a tutti i possibili fruitori dello stesso, attraverso i mezzi
internet disponibili e nel corso dei contatti telefonici;
C. Gestione di un servizio di noleggio bici rivolto alla collettività, da svolgersi presso
i locali della reception, negli orari in cui la reception è aperta.

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su CONVENZIONE TRA L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI CIMOLAIS E LA SOCIETÀ ALBERGO DIFFUSO VALCELLINA E VAL VAJONT SOCIETA’ OOPERATIVA PER LA GESTIONE DI SERVIZI RIVOLTI ALLA COMUNIT

Fondi dell’ex Uti ancora da dividere E ora scoppia la lite tra Comuni

Due milioni e mezzo ancora da dividere tra i Comuni dell’Uti delle Valli e Dolomiti friulane, che a breve lascerà spazio alle due Comunità di montagna: la spartizione fa discutere. Da una parte Andrea Carli, presidente dell’Unione e sindaco di Maniago, difende il criterio di spartizione delle somme, che tiene conto dei municipi che negli anni hanno avuto di meno, dall’altra Fernando Carrara, sindaco di Erto e Casso, non esita a mettere in evidenza che «il mio Comune per l’ennesima volta è stato penalizzato».Le polemiche sulla gestione non mancano nemmeno nella fase di chiusura dell’esperienza dell’Uti e Carrara non intende evitare di accendere il dibattito neanche nel momento dell’addio. «Un divorzio degno dei peggiori matrimoni – ha commentato con una battuta il sindaco di Erto e Casso –. Se già connubio e condivisione erano stati precari, il finale non poteva che essere pessimo: come nei matrimoni, quando si tratta di spartirsi i conti, nascono problemi non da poco. Al di là dell’ironia, il mio Comune si trova di nuovo penalizzato. Risulta, infatti, che io abbia ottenuto il 157 per cento dei fondi che mi spettavano, ben oltre la quota, e che quindi non abbia diritto più a nulla. Questo, in quanto nel computo è stato fatto rientrare un finanziamento che avevo ricevuto dalla Regione e che nulla c’entrava con l’Uti. Chiedo, dunque, all’assemblea dei sindaci dell’Unione di non votare la soluzione individuata». Carrara non risparmia una punzecchiatura ai Comuni che in questi anni hanno ottenuto meno fondi dall’Unione. «Potevano svegliarsi prima – ha detto –. I piani dell’Uti erano sottoposti al voto: dov’erano questi sindaci quando venivano approvati i progetti ed era il momento di battere i pugni per ottenere finanziamenti? Inutile piangere oggi».

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Fondi dell’ex Uti ancora da dividere E ora scoppia la lite tra Comuni

Corsi di musica, incontri di ginnastica e di memoria

Proseguono dopo la pausa pasquale i corsi coordinati dall’Associazione Intorn al Larin di musica, in collaborazione con la Polifonica di Maniago, di ginnastica dolce e di allenamento della memoria, in collaborazione con l’ambito socio assistenziale. Per info chiamare la Presidente Daniela Cassis

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Corsi di musica, incontri di ginnastica e di memoria

Lavori per posizionamento cavi Internet veloce

Sono stati eseguiti gli scavi per il posizionamento dei cavi di internet veloce : l’intervento ha interessando le vie Mazzini, Battisti e Oberdan, con sensi unici alternati, riduzione delle carreggiate, impianto semaforico temporaneo. Il cantiere il canitere è terminato con la chiusura di tutte le sezioni stradali aperte in queste ore, dove è stata posata una nuova conduttura per la fibra ottica. Il collegamento consentirà una connessione internet rapida e senza interruzioni, come sollecitato dai turisti che sono soliti fermarsi in Valcellina durante le escursioni nel Parco delle Dolomiti friulane. Il miglioramento della rete agevolerà anche i residenti, soprattutto in periodi di lockdown come l’attuale, e le imprese insediate nella limitrofa zona industriale di Pinedo. Tra queste, non può mancare Dolomia, lo stabilimento in cui viene imbottigliata l’omonima acqua minerale e le cui esportazioni richiedono contatti quotidiani con i cinque continenti. —

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Lavori per posizionamento cavi Internet veloce

Chiusura SS251 dalle ore 22 del 10.4.2021 alle ore 6.00 del 11.4.2021

S.R.251 “della Val di Zoldo e Val Cellina” km 74+500 – Ponte di Mezzo Canale. Lavori urgenti per il ripristino funzionale della sede stradale. Chiusura totale al traffico veicolare della Strada Regionale per l’esecuzione dei lavori di sollevamento dell’impalcato del ponte di Mezzo Canale sul torrente Cellina, in Comune di Barcis (PN), dalle ore 22:00 del 10.04.2021 alle ore 06:00 del 11.04.2021, .

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Chiusura SS251 dalle ore 22 del 10.4.2021 alle ore 6.00 del 11.4.2021

Marianna Corona: “Dalla montagna ho imparato ad ascoltare il tumore”

In un libro il racconto della ricerca dell’equilibrio dopo l’impatto con il cancro al colon. E il ritorno allo yoga.

A MALATTIA coma una montagna. Da avvicinare in punta di piedi partendo dalla base senza pensare alla cima. La vede così Marianna Corona, insegnante di yoga, figlia di Mauro Corona, e autrice del libro Fiorire tra le rocce. La via dell’equilibrio quando la vita si fa ripida (Giunti Editore). Un testo con le illustrazioni del papà famoso alpinista, scultore e scrittore, in cui Marianna ripercorre la sua infanzia, raccontando una famiglia molto speciale, il rapporto con il padre e poi la montagna, luogo incantato ma severo, che ti allena alla durezza della vita illudendoti, a volte, di poterti salvare. E soprattutto il suo incontro con un tumore fino a poter sperimentare davvero come si possa – nonostante tutto – fiorire tra le rocce.

Marianna conosce l’arrampicata sin da piccola visto che in famiglia è uno sport abituale. Eppure, un giorno proprio non ce la fa, si blocca e decide di tornare indietro. A Erto, il paese delle Dolomiti friulane se­gnato dalla tragedia del Vajont e amato dai climber per le sue magnifiche falesie, c’è una via di roccia che si chiama “Mari’s Bad Rock Day” dedicata proprio a lei, in ri­cordo del giorno in cui su quella parete si bloccò, senza riuscire più a salire né a scendere. Una specie di indizio di malattia, penserà in seguito la perché la vita le stava preparando un ostacolo più duro, quello della malattia, di fronte alla quale non c’è allenamento o tec­nica che venga in soccorso. “Non sapevo ancora, scalando quelle pareti, quali altri strapiombi mi attendevano. Non sapevo che il fiato mi sarebbe mancato di nuovo, che altri bad days erano scritti sul mio cammino, o forse addirittura dentro di me”, racconta.


LA MALATTIA coma una montagna. Da avvicinare in punta di piedi partendo dalla base senza pensare alla cima. La vede così Marianna Corona, insegnante di yoga, figlia di Mauro Corona, e autrice del libro in uscita domani Fiorire tra le rocce. La via dell’equilibrio quando la vita si fa ripida (Giunti Editore). Un testo con le illustrazioni del papà famoso alpinista, scultore e scrittore, in cui Marianna ripercorre la sua infanzia, raccontando una famiglia molto speciale, il rapporto con il padre e poi la montagna, luogo incantato ma severo, che ti allena alla durezza della vita illudendoti, a volte, di poterti salvare. E soprattutto il suo incontro con un tumore fino a poter sperimentare davvero come si possa – nonostante tutto – fiorire tra le rocce.

La ‘Mari’s Bad Rock Day’

Marianna conosce l’arrampicata sin da piccola visto che in famiglia è uno sport abituale. Eppure, un giorno proprio non ce la fa, si blocca e decide di tornare indietro. A Erto, il paese delle Dolomiti friulane se­gnato dalla tragedia del Vajont e amato dai climber per le sue magnifiche falesie, c’è una via di roccia che si chiama “Mari’s Bad Rock Day” dedicata proprio a lei, in ri­cordo del giorno in cui su quella parete si bloccò, senza riuscire più a salire né a scendere. Una specie di indizio di malattia, penserà in seguito la perché la vita le stava preparando un ostacolo più duro, quello della malattia, di fronte alla quale non c’è allenamento o tec­nica che venga in soccorso. “Non sapevo ancora, scalando quelle pareti, quali altri strapiombi mi attendevano. Non sapevo che il fiato mi sarebbe mancato di nuovo, che altri bad days erano scritti sul mio cammino, o forse addirittura dentro di me”, racconta.

A 38 anni Marianna si è ammalata di un tumore al colon, patologia che in Italia ha colpito lo scorso anno quasi 44mila persone ed è il secondo tipo di cancro più frequente. Il libro di Marianna si chiude con una originale rivisitazione dei fondamenti della pratica yogica: asana spiegati e definiti non con i nomi classici delle posizioni yoga ma con gli elementi naturali della sua terra, animali o piante. Per ogni asana è indicato anche un olio essenziale da diffondere nella stanza durante la pratica e delle brevi poesie: “Mentre progettavo questa parte del libro, nel cuore del primo durissimo lockdown, non potevo andare a camminare come facevo sempre, così mi ritagliavo un paio d’ore, nel primo pomeriggio, durante le quali circolavo come una pecora nel prato del cortile delle scuole vicino casa”, racconta in conclusione. Ed è proprio durante questi camminamenti che le sono venute in mente delle brevi poesie, degli haiku giapponesi, che hanno una metrica ben precisa e che si trovano all’inizio di ogni asana. (FMV)

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Marianna Corona: “Dalla montagna ho imparato ad ascoltare il tumore”

50 anni della sezione CAI di Cimolais

Un traguardo veramente importante, quello raggiunto dalla sezione Cai Cimolais del CAI – Club Alpino Italiano.Una festa alla quale vogliamo partecipare anche noi festeggiando assieme a tutti i Soci, ai Soci Fondatori, ai presidenti e a tutti i consiglieri che si sono succeduti in questi 50 anni di vita, agli amici scomparsi e a tutti quelli che amano la montagna e in modo particolare le nostre Montagna, le Dolomiti Friulane,il Campanile di Val Montanaia, le Casere Lodina e Ronsciada, il Rifugio Pordenone…Ci auguriamo di poter festeggiare, non appena sarà possibile farlo, al meglio questo storico traguardo.Ringraziamo la Sezione per i molti lavori fin qui svolti, e per tutte le manifestazioni organizzate.E ci auguriamo che tutto questo possa continuare per altri 50 anni e oltre.

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su 50 anni della sezione CAI di Cimolais