Tratti in salvo quattro escursionisti rimasti bloccati in montagna

Concluso alle 19.20 di sabato 24 luglio l’intervento in cui quattro escursionisti avevano perso l’orientamento durante la salita da Casera Lodina a Forcella Duranno e sono rimasti bloccati a quota 1900 su terreno impervio, carsico e cosparso da mughi, molto fuori dalla traccia di sentiero proprio a causa della nebbia: più o meno nella stessa zona in cui si è svolto l’intervento allo speleologo del 5 luglio scorso.

Al campo base presso l’aviosuperficie presente tra Claut e Cimolais si sono radunati i soccorritori della stazione Valcellina e anche i vigili del fuoco.

I soccorritori hanno tentato di inviare un elicottero in quota. Quello dei vigili del fuoco ha tentato di individuare i dispersi senza esito per la nebbia persistente.

Conoscitori anche delle zone più impervie, i soccorritori della stazione Valcellina sono riusciti comunque a trovare una via di salita fuori traccia e con i richiami a voce hanno prima sentito e poi raggiunto i quattro dispersi.

Si tratta di quattro persone, una residente nel Pordenonese e altri tre provenienti da fuori regione con un’età compresa tra i 32 e i 41 anni, appassionati di escursionismo e intenzionati a conoscere le Dolomiti Friulane. fmv

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Tratti in salvo quattro escursionisti rimasti bloccati in montagna

La mascherina e la Bibbia

torna il redazionale di Gino Bressa, che ringraziamo, in cimoliano

Tan chest luonc temp de Covid, a me pasa vesin persone , magare vesins de sciasa, che no riconos parcé le e squarte dale mascherine. A me a agn sothedhù da fié le condoglianthe a una femena che la me pareva la fìa de un  che conoseva , ma po no lara liei ! 

Calche dhun al saludha e par no fié brute fegure i responth agnò , agn se no lei reconosù. Calche altre al fè un moto col scié e io responth nome par educathion.

Inveciando , me soi abituè agn a vardhé la boscia de chi che a me parla, par ese secur d’avei capì ce che le me oree , indebolithe da l’etè ,le a sentù. Però da quanche le bosce le e schiupadhe a me manscia una sicuretha in pi. Se po sciat persone con la checia e i ocei , alora al problema al cres.

In tala dhiesa a fé efet vedhe dhute chile mascherine , dato che davant al Signour no se può schiupé nuia : Lui al continua a vedhene ce mo che sion dentre e fora de nos. 

continua in https://cimolais.it/ce-disto/

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su La mascherina e la Bibbia

«La Regione non concede fondi Sentieri senza manutenzione»

«Mentre vengono stanziate decine di milioni di euro per il potenziamento dei sei poli invernali regionali, non si è pensato a finanziare i lavori per la sistemazione di sentieri e strutture alpine gestite dal Cai, di cui usufruiscono indistintamente escursionisti e turisti. I sentieri del catasto del Cai regionale sono 635, per uno sviluppo complessivo di 4.180 chilometri, dei quali 39 tratti attrezzati e 44 ferrate. Se si tiene conto pure che, mentre lo sci si pratica soltanto un paio di mesi l’anno, l’attività di escursionismo e alpinismo interessa tutti i mesi, senza contare il maggior numero di persone che svolge quest’ultima attività, è evidente la sproporzione degli investimenti regionali in montagna». Lo afferma Danilo Bettin del Cai di Claut, incaricato dalla commissione Giulio-Carnica sentieri Cai-Fvg, che ha anche sottolineato come, «per incentivare il turismo in montagna, non bastino belle foto e bei panorami pubblicitari, se poi si trascurano le manutenzioni ordinaria e straordinaria».

«Proprio in questa stagione – ha sottolineato – c’è maggiore necessità di interventi di ripristino, dopo un inverno con così tanta neve che non si vedeva da almeno dieci anni. E con quest’ultima sono molteplici le piante cadute, soprattutto in alta quota, e innumerevoli i lavori impegnativi per la riattivazione. Vista questa particolare situazione, i lavori erano iniziati alle quote più basse già alla fine dell’inverno, ma, ora che si tratta di fare manutenzione alle quote più alte, il Cai non ha più disponibilità finanziarie per fare eseguire i lavori».

«Se si considera che le opere più impegnative e pericolose per i volontari del Cai vengono affidate a ditte boschive, incentivando così l’uso di molte maestranze dei paesi di montagna, è automatico che venga interrotta anche questa filiera – ha concluso Bettin –. Il Cai a questo punto sarà costretto a indicare con tabelle i sentieri inagibili, in modo che gli escursionisti non si trovino poi in difficoltà lungo il tragitto. Urge pertanto un immediato intervento della Regione per dare al Cai la possibilità di continuare i lavori e non lasciare un turismo a metà». — fmv

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su «La Regione non concede fondi Sentieri senza manutenzione»

Manutenzione del verde affidata a coop Valcellina

L’arrivo della bella stagione aumenta le incombenze legate alla manutenzione del verde. Così che il Comune di Cimolais, che dispone di un unico dipendente, si trova nella necessità di esternalizzare il servizio di pulizia di prati e cunette stradali. Il sindaco Davide Protti ha affidato questi interventi alla cooperativa Valcellina di Barcis. La costante bonifica da erbacce e arbusti costerà circa 10 mila euro, ma si rende necessaria per evitare danni al turismo (un paese curato è infatti il più valido biglietto da visita) e la prolificazione di insetti e animali. «Ricordo anche ai privati, in particolare i proprietari di seconde case, l’obbligo di tenere sempre curati i giardini e le aree verdi adiacenti alle abitazioni», ha detto Protti. Da anni in paese vige un’ordinanza per imporre lo sfalcio con continuità. Chi non provvede per tempo rischia sanzioni amministrative e l’imputazione delle spese anticipate dal Comune. Nel frattempo, il municipio vede rafforzata la propria pianta organica grazie a un progetto di lavori socialmente utili. Uno speciale fondo regionale di sostegno all’occupazione ha infatti permesso l’assunzione per qualche mese di un collaboratore esterno. Il suo compito sarà quello di affiancare i dipendenti nella sistemazione di archivi e nel disbrigo di altre attività d’ufficio. — (FMV)

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Manutenzione del verde affidata a coop Valcellina

#CIMOLAISESTATE2021

Un bellissimo traguardo quello raggiunto dal Comune, dalla Pro Loco e dalle Associazioni Cimoliane. Un calendario comune di tutte le attività di luglio e agosto

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su #CIMOLAISESTATE2021

Un incontro della diocesi sul tema dell’ecologia

La commissione per la pastorale sociale e del lavoro, giustizia e pace, custodia del creato della diocesi di Concordia-Pordenone ha organizzato l’incontro “È per sempre”, che si è tenuto venerdì 16 luglio alle 18.30, all’azienda Acqua Dolomia, a Pinedo di Cimolais. Si tratta di un incontro pubblico, nel rispetto delle procedure anti-Covid, sui temi dell’ecologia, con particolare riferimento all’acqua, intesa come risorsa, e alla plastica e al suo impatto ambientale. Inoltre, si è pensato di coinvolgere l’azienda Dolomia anche per valorizzare il territorio montano, che rischia di essere dimenticato e trascurato.

Alla serata hanno partecipato alcuni ospiti che hanno portato la loro testimonianza su temi di carattere ecologico: in primis gli artisti Mara Fabbro e Alberto Pasqual, presentati da Alessandra Santin, curatrice della mostra “È per sempre”, allestita a Venezia nel Palazzo Contarini del Bovolo, fino al 31 agosto (http://www.arte.it/calendario-arte/venezia/mostra-%C3%A8-per-sempre-mara-fabbro-e-alberto-pasqual-76849). Il vescovo Giuseppe Pellegrini ha portato un saluto.

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Un incontro della diocesi sul tema dell’ecologia

Quelli della notte: gli animali notturni nella Piana di Pinedo

Sabato sera accompagnati dall’esperto Claudio Bearzatto siamo andati in ascolto ai rapaci prendenti nella Piana di Pinedo. Abbiamo visto gli Habitat della civetta nana, del gufo reale , dell’assiolo. Molto interessante la spiegazione dei versi e dei richiami, ma l’affascinante è stato il poter immergersi nella nattura dall’imbrunire alal notte

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Quelli della notte: gli animali notturni nella Piana di Pinedo

Spettacolo itinerante “Inferno”

Oggi Domenica a Cimolais appuntamento con lo spettacolo itinerante “Inferno” a cura di Ana-Thema teatro. L’evento si terrà in piazza alle 16. La partecipazione è libera, ma nel rispetto delle norme anti Covid, si ricorda che è obbligatoria la prenotazione. Durante il percorso si incontreranno Virgilio, Paolo e Francesca, Ulisse, il conte Ugolino. Lo spettacolo vedrà alternarsi monologhi e pezzi cantati e suonati.

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Spettacolo itinerante “Inferno”

Troppi incidenti lungo gli assi turistici: rafforzata la vigilanza in Valcellina e Piancavallo

Troppi incidenti, anche con esito mortale, lungo gli assi turistici, e la Prefettura corre ai ripari intensificando la prevenzione.

Per questo si è tenuta una riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica sul tema della sicurezza stradale e l’intensificazione dei controlli da parte delle forze dell’ordine sulla rete viaria provinciale interessata da maggiore mobilità durante il periodo estivo. In particolare le aree montane e quelle oggetto di viabilità di transito verso mete culturali-turistiche.

Hanno partecipato al vertice, oltre alle forze dell’ordine, i sindaci di Aviano e Claut, con le rispettive polizie locali, e i rappresentanti di Friuli Venezia Giulia Strade spa e Autovie Venete.

Il Prefetto di Pordenone, Domenico Lione, ha disposto il rafforzamento dell’attività di controllo delle forze di polizia, statali e locali, per il periodo estivo, in particolare durante i fine settimana e lungo la viabilità della Valcellina e di Piancavallo.

Tali controlli avverranno in forma coordinata secondo una pianificazione dei servizi preventivamente condivisa tra le forze di polizia, in modo da evitare sovrapposizione di servizi.

Proseguirà l’attività di mappatura delle rete viaria pordenonese, con particolare riferimento alla viabilità della Valcellina, da parte di polstrada e Fvg Strade, per verificare la necessità di ulteriori, analoghi interventi. fmv

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Troppi incidenti lungo gli assi turistici: rafforzata la vigilanza in Valcellina e Piancavallo

“Magnifica comunità” Il Pd: Aviano in difficoltà a gestire dodici Comuni

«Gli oneri della neocostituita Magnifica comunità di montagna Dolomiti friulane, Cavallo e Cansiglio gravano sul municipio di Aviano, oberandolo di incombenze per una scelta sbagliata del centrodestra, in particolare del sindaco Ilario De Marco, divenuto presidente della comunità stessa»: a sostenerlo Sandrino Della Puppa, capogruppo Pd ad Aviano.

«C’è di che preoccuparsi per il futuro del municipio avianese coinvolto nella gestione della Comunità montana che raggruppa dodici Comuni, da Caneva a Tramonti di Sopra – osserva Della Puppa – . Il centrodestra in consiglio ha approvato la convenzione che prevede d’affidare alla Comunità la gestione del personale di tutte le muncipalità che fanno parte dell’ente, cui vanno aggiunti i dipendenti del parco delle Dolomiti Friulane. La convenzione votata dal centrodestra prevede che tre funzionari del municipio di Aviano gestiscano questa importante area amministrativa del personale».

Sino al 30 giugno, evidenzia il capogruppo di minoranza, il team dei tre dipendenti avianesi si occupava del personale dell’Unione territoriale, ora soppressa, formata dai Comuni di Aviano, Budoia e Caneva. «Lo stesso personale, dal primo luglio, è impegnato a gestire dodici amministrazioni locali, una situazione decisamente più impegnativa» commenta.

Motivando in consiglio il voto contrario del Pd, Della Puppa ha prefigurato quale potrà essere il futuro carico di responsabilità e impegni del municipio avianese: «Cosa succederà se i Comuni della nuova Comunità di montagna dovessero decidere di accentrare il servizio dei vigili urbani? Già oggi la dotazione della polizia locale ad Aviano è insufficiente a garantire il controllo del territorio e in futuro potrebbe dover dare risposte anche ai comuni tramontini, a Erto e Claut». Conclude: «Queste complicazioni derivano dalla scelta sbagliata d’aver diviso la montagna in due Comunità, delimitando in modo assurdo e incongruo i loro confini, per cui Montereale e Maniago che erano punti di riferimento per i servizi delle valli Cellina e Meduna sono stati forzatamente aggregati a Spilimbergo». —fmv

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su “Magnifica comunità” Il Pd: Aviano in difficoltà a gestire dodici Comuni

In 50 anni di attività mai un incidente «È una pratica sicura»

Il giovane speleologo ferito sulla Buca Mongana fa parte dell’Unione speleologica pordenonese Cai, che ha fatto subito sentire il suo supporto al compagno di tante esplorazioni. «Un incidente in grotta, per fortuna, non succede spesso, ma se succede interviene il Cnsas con una organizzazione straordinaria, di grande esperienza e generosità» spiega il gruppo per il quale questo soccorso è il primo di una certa portata in cinquant’anni di attività.

«Contiamo circa 60 iscritti – spiega il presidente Roberto Faggian – e ci occupiamo di studio e ricerca del carsismo e dell’acquifero. Le nostre uscite sono a ciclo continuo perché la speleologia è un progetto. Non a caso fa rima con biologia e geologia».

Un mondo sconosciuto ai più ma prezioso per la scienza. «Siamo i manovali dello studioso – continua Faggian – raccogliendo dati che poi vengono usati nelle università».

La preoccupazione per il giovane socio è stata tanta ma le buone notizie arrivate ieri hanno tranquillizzato gli iscritti. «La tecnica speleologica è in continua evoluzione – aggiunge il presidente – e anche incidenti come questo contribuiscono a formarla. Il nostro socio è giovane ma davvero esperto e la speleologia è una pratica molto sicura». L’insidia maggiore è rappresentata dalle grotte franose, proprio come quella che ha tradito il 22enne. — FMV

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su In 50 anni di attività mai un incidente «È una pratica sicura»

Visita all’azienda “Le Montiselle” di Marco Veneziano

Oggi· 🌱❤Domenica 11 luglio l’Azienda le Montiselle, con le sue stelle alpine, liquori, grappe e cosmesi naturale, sarà presente in piazza a Cimolais!

Inoltre, per chi fosse interessato, alle ore 16:00 l’azienda agricola vi ospiterà per una VISITA GUIDATA, e per finire con la degustazione dei loro prodotti😍

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Visita all’azienda “Le Montiselle” di Marco Veneziano