DOLOMITI D’AUTORE con Molmenti e Chilosi

Il terzo e ultimo appuntamento della Rassegna organizzata nel cuore delle Dolomiti Friulane – in particolare fra Rifugi, Locali e Ristoranti del Comune di Cimolais. Una serata nella quale la presentazione si trasformerà in una vera e propria Cena con gli Ospiti Sabato 26 Settembre – dalle 19:00 COME ACQUAA cena con Roberto Chilosi e con la speciale partecipazione della Medaglia d’Oro Olimpica Daniele Molmenti.Modera: Alberto Cancian, organizzatore di #PordenoneViaggia. IL LIBRO: Un uomo innamorato dell’acqua e la sua canoa: il risultato di questo incontro è “Come acqua”, un libro che è insieme romanzo d’avventura, autobiografia e cronaca di viaggio. Un lungo racconto in cui si fondono l’insaziabile curiosità per l’ignoto, la sfida contro i propri limiti umani e sportivi, e la riconquista di una vicinanza al sé più profondo. Viaggi, spesso solitari, in mezzo a una natura primitiva e violenta e a una bellezza che incanta senza lasciare alcun margine di errore. L’autore, con il suo stile immediato e senza nascondere nulla, trasporta il lettore sulle rapide sudamericane, nel sacro Tibet, nella sconosciuta Tasmania. Ma il cammino si spinge anche intorno alle sue fragilità più umane, che solo nell’acqua si disvelano completamente. L’AUTORE: Roberto Chilosi è nato a Chiavari nel 1966, vive e lavora tra Borgo Val di Taro e Parma. Nel 1995 si licenzia da un impiego pubblico per inseguire il proprio ideale liquido: diventa guida rafting, maestro di canoa, viaggiatore e sportivo.Lettore “totale” e compulsivo, ha effettuato discese in canoa nei fiumi più belli e impegnativi nei cinque continenti, compiendo alcune prime discese in solitaria, come il Marsyangdi o la parte alta del Tamur in Nepal. Ha trasferito lo stesso spirito nel nuoto, compiendo numerose traversate soprattutto in inverno, in mare in giro per il mondo e spesso in solitaria, la dimensione prediletta. Ovunque vada se c’è un fiume o un mare, ci deve entrare dentro. Kilo, the ultimate Water Warrior. Come acqua, racconto di vita, viaggio e imprese sportive, è il suo primo romanzo, edito con AltreVoci Edizioni per la Collana AltreStrade.👉 L’OSPITE SPECIALE: Daniele Molmenti (Pordenone, 1 agosto 1984) è un ex canoista specializzato nella prova del K1 slalom e atleta in forza al Gruppo Sportivo Forestale. È Campione Olimpico dei Giochi della XXX Olimpiade tenutisi a Londra nel 2012, traguardo che l’ha consacrato a leggenda sportiva del territorio. Segue Cena

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su DOLOMITI D’AUTORE con Molmenti e Chilosi

Terreno della Regione ceduto gratis al Comune

Il Comune di Cimolais è diventato proprietario di un nuovo terreno senza spendere un euro. Si è trattato di un’operazione di riorganizzazione di vecchie proprietà del demanio: la Regione ha infatti segnalato all’amministrazione civica guidata dal sindaco Davide Protti l’inutilizzo di un’area alle porte del paese. Sull’appezzamento, usato dal municipio come luogo per incontri sportivi, gravavano dei vincoli e delle servitù idriche. Ma la restrizioni erano ormai limitate alla sola carta, risalendo a situazioni di fatto superate nel tempo. Così che Protti ha chiesto di entrare in pieno possesso del sito, ma a titolo gratuito. Da Trieste è giunto il nulla osta e si è potuto concludere l’affare. Ora il Comune potrà studiare delle forme per un miglior impiego del terreno, situato in una posizione favorevole anche per lo sviluppo del turismo: si pensa ad esempio alle varie occasioni di incontro con i visitatori, come feste e iniziative che puntino alla valorizzazione delle usanze e delle tradizioni locali. (f MV)

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Terreno della Regione ceduto gratis al Comune

Convocazione Assemblea Associazione Intorn al Larin

E’ convocata per domenica 27 settembre 2020 alle ore 16.00 l’Assemblea dell’Associazione Intorn al Larin per l’approvazione del bilancio. a seguire modifiche statutarie

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Convocazione Assemblea Associazione Intorn al Larin

IL PARCO IN 3 VIDEO. Testimonial d’eccezione e immagini mozzafiato

Dopo il lockdown la natura è il luogo ideale dove rigenerarsi e godere degli straordinari ambienti del Friuli Venezia Giulia. Proprio in virtù di questo è partita la campagna promozionale dedicata ai Parchi e alle Riserve Naturali fortemente voluta
dalla Regione: si articola in 18 video della durata di 3/4 minuti che catturano alcuni degli scorci e dei panorami più belli delle nostre terre, girati per l’occasione da Ivo Pecile e Marco Virgilio (IANUS Imagine project). I documentari vengono trasmessi da Tgr Rai Fvg e da altri mass media regionali. Tre di essi riguardano da vicino il Parco: quello con Mauro Corona sull’area della Valcellina e quello con Mario Cedolin sul Fornese, già usciti e visibili anche sul web, e quello sulla Forra del Cellina con Aldo Colonnello, che verrà presentato prossimamente.

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su IL PARCO IN 3 VIDEO. Testimonial d’eccezione e immagini mozzafiato

Il 19 settembre si inaugura la chiesa di San Martino a Erto e Casso

Sabato 19 settembre: sarà questo il momento che tanti ertani attendono da quasi 60 anni. È stata infatti fissata per quella mattina l’inaugurazione della nuova chiesetta di San Martino, alle porte della Val Vajont. Fu proprio in occasione del disastro del 9 ottobre 1963 che il tempietto venne spazzato via dalla furia dell’acqua. Da allora si discute della sua ricostruzione. Ci sono voluti decenni, prima di riunire progetti e fondi, mettendo d’accordo la diocesi di Pordenone-Concordia e i vari enti interessati al fascicolo: il sito su cui sorgeva l’immobile non è più considerato sicuro da un punto di vista idrogeologico e si è quindi reso necessario rivedere gli elaborati tecnici. Alla fine ha preso forma un memoriale in acciaio e vetro che ricorda le linee geometriche dell’antica chiesetta dalla frazione. Il significato di questo evento ha fatto sì che il vescovo Giuseppe Pellegrini abbia annunciato la partecipazione alla cerimonia: affiancherà il parroco, don Eugenio Biscontin, nella funzione di dedicazione, cioè la messa che consacrerà l’edificio. Qualche settimana fa, monsignor Pellegrini ha benedetto la campana, già installata sulla copertura. (fMV)

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Il 19 settembre si inaugura la chiesa di San Martino a Erto e Casso

LA CAMPANA DEL Campanile di Val MONTANAJA TORNA A SUONARE

Era il 1926 quando il Campanile della Val Montanaia, simbolo inconfondibile delle Dolomiti,
venne ornato con una campana di bronzo sulla sommità: la rappresentazione fisica di un traguardo per migliaia di alpinisti nel corso degli anni, il cui rintocco è un grido vittorioso per chi riesce a scalare la parete di roccia. Dal settembre dello scorso anno, però, la campana non era più la stessa, dopo essere stata danneggiata da un fulmine. La sezione del Club Alpino Italiano di Pordenone si è allora premurata di portarla a valle affinché potesse essere custodita nel Rifugio Pordenone: ha lanciato un appello virtuale a tutti gli amanti della montagna, e tramite una campagna di crowdfunding è riuscita a racimolare il necessario per sostituirla. Nei giorni scorsi la nuova campana è stata finalmente collocata nella sua dimora dopo una cerimonia con benedizione alla presenza della Presidente del Cai di Pordenone Grazia Pizzoli e del Presidente del Parco Gianandrea Grava.

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su LA CAMPANA DEL Campanile di Val MONTANAJA TORNA A SUONARE

La banda larga già in 31 comuni della montagna.

Il problema c’è ed è grave, ma in 31 comuni della montagna Open Fiber ha già installato la fibra e da qualche mese è partita anche la sua commercializzazione. Si tratta di Amaro, Ampezzo, Andreis, Artegna, Barcis, Buia, Castelnovo del Friuli, Cavazzo Nuovo, Chiusaforte, Cimolais, Claut, Dogna, Enemonzo, Erto e Casso, Fanna, Forni di Sotto, Lauco, Magnano in Riviera, Majano, Moggio Udinese, Pinzano al Tagliamento, Preone, Raveo, Resia, Resiutta, Sauris, Socchieve, Travesio, Venzone, Villa Santina e Vito D’Asio. A questi, tra qualche settimana, se ne aggiungeranno altri cinque. Sono tutti dotati di tecnologia Ftth (Fiber to the home) capace di garantire una velocità di trasmissione fino a 1 Gigabit per secondo, sia in download che in upload.

I cantieri. Nei 180 Comuni bianchi, quelli dove i gestori non hanno interesse a investire perché il numero dei residenti e quindi dei fruitori non giustificherebbe l’investimento, Open Fiber ha già aperto 109 cantieri. Nelle zone a fallimento di mercato, Open Fiber è concessionaria del bando pubblico Infratel (soggetto attuatore del progetto banda larga del Ministero per lo sviluppo economico): si è aggiudicata i tre bandi pubblici per la copertura di circa 7 mila comuni distribuiti in 20 regioni italiane. Come detto, in Friuli Venezia Giulia saranno cablati 180 comuni, l’investimento complessivo ammonta a quasi 130 milioni di euro e 300 mila utente.

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su La banda larga già in 31 comuni della montagna.

Cammini dello spirito

Domenica 13 settembre alle ore 16.00 cammino da San Bellino a San Gottardo

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Cammini dello spirito

Passeggiata e laboratorio alla ricerca delle erbe medicinali e culinarie

La Pro Loco di Cimolais organizza per domenica 13 settembre una passeggiata alla ricerca delle erbe medicinali e culinarie che si trovano nel nostro territorio nei prati e raccolta delle erbe. A cura di Mattia Segatti, erborista. Difficoltà: facile per tutti
Durata percorso: 2 ore circa

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Passeggiata e laboratorio alla ricerca delle erbe medicinali e culinarie

Maltempo, la piena del fiume s’è portata via la bomba sul greto ancora da disinnescare

Gli artificieri “beffati” da una bomba… d’acqua. Gli esperti dell’esercito che nei prossimi giorni avrebbero dovuto mettere in sicurezza il proiettile da mortaio rinvenuto nel greto del torrente Settimana, a Claut, sono stati anticipati dal maltempo. L’ondata di piena degli ultimi giorni ha infatti ingrossato il corso d’acqua e disperso tra la ghiaia il residuato. L’ordigno era riemerso tra i detriti due settimane fa mentre in zona numerosi turisti prendevano il sole in un’improvvisata spiaggia alpina. I bagnanti avevano notato uno strano luccichio in mezzo ai sassi, scoprendo di lì a poco che si trattava di un pericoloso manufatto utilizzato dai militari italiani fino agli anni Settanta.Per il momento non è possibile stabilire se la corrente abbia trascinato la bomba in una posizione comunque visibile dell’alveo o se il materiale inerte disceso da monte l’abbia seppellita nuovamente. Il livello del Settimana è infatti ancora molto alto e una prima ispezione al sito da parte dei carabinieri di Cimolais non ha permesso di appurare la reale situazione. (FMV)

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Maltempo, la piena del fiume s’è portata via la bomba sul greto ancora da disinnescare

«Tariffe dell’acqua, i sindaci intervengano sulle bollette»

Questione acqua: utilizzare almeno la metà degli utili di bilancio per l’abbattimento delle bollette 2021 che potrebbero avere un impatto notevole sulle famiglie a causa del lockdown. Ma anche maggiori investimenti sulla rete e una riduzione delle tariffe decisa direttamente dai municipi. È un’autentica rivoluzione nel rapportarsi col gestore idrico Hydrogea, quella a cui sta pensando il consigliere comunale di Erto e Casso, David Pezzin: il giovane esponente della minoranza intende scrivere a tutti i sindaci che fanno parte della società idrica per proporre un cambio di rotta rispetto al passato nella gestione del comparto. Secondo Pezzin, il prossimo anno le fatture a carico dell’utenza potrebbe schizzare alle stelle. La prolungata permanenza in casa delle persone durante l’epidemia ha ovviamente spinto all’insù i consumi, con conseguente superamento degli scaglioni base: se scattassero effettivamente i rincari pensati per chi spreca massicciamente l’acqua, le bollette del prossimo esercizio potrebbero diventare decisamente salate per numerosi residenti. Da qui l’idea di usare una parte degli accantonamenti di bilancio per abbattere i costi. «È inaccettabile che un’azienda pubblica faccia utili a sei zero – ha detto Pezzin rivolgendosi ai colleghi primi cittadini dell’area montana e pedemontana –. Una società come Hydrogea deve chiudere a pareggio e rendere il servizio meno oneroso per la popolazione. Questo è il compito di chi svolge una missione collettiva. Poi vanno potenziati i lavori su rete e infrastrutture. Infine, le tariffe, che devono abbassarsi drasticamente: l’assemblea dei sindaci non deve più limitarsi a ratificare la proposta di adeguamento avanzata dall’azienda, ma stabilire autonomamente quanto far pagare l’acqua all’utenza». Il consigliere comunale di Erto e Casso ha parlato infatti di «una necessaria riappropriazione di poteri tra i soci che deliberano e il braccio operativo che esegue». —

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su «Tariffe dell’acqua, i sindaci intervengano sulle bollette»

Assemblea della Pro Loco

Domenica 20.09.2020 avrà luogo l’Assemblea della Pro Loco di Cimolais come da avvisi sottoriportati. I soci in regola con il pagamento dela tessera potranno partecipare all’incontro

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Assemblea della Pro Loco