Rifiuti, Snua ha attivato l’applicazione informativa

Con Snua tutto è a portata di dito: l’applicazione per i rifiuti è stata sviluppata per fornire ai cittadini dell’Uti delle Valli e Dolomiti friulane le informazioni utili su calendario della raccolta dell’immondizia, riciclabolario, elenco di materiale di scarto e dei posti in cui conferire, informazioni su ecopiazzole e centri di raccolta. La novità è rappresentata dal fatto che si possono effettuare segnalazioni anche dei rifiuti abbandonati, fenomeno diffuso e difficile da stroncare. Le amministrazioni comunali hanno ricordato che ripulire il territorio costa e a pagare sono anche coloro che hanno sporcato. I municipi ricordano, inoltre, che esistono spazi in cui depositare i rifiuti pure ingombranti, che sono a disposizione gratuita della collettività. Gettare i rifiuti non ha quindi senso: gesti incivili che fanno lievitare i costi a carico di tutti, non la chiamata alla piazzola ecologica per buttare per esempio un materasso. Farlo capire, però, spesso appare una missione impossibile. (fmv)

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Rifiuti, Snua ha attivato l’applicazione informativa

Sarcinelli: Comuni uniti per i servizi sanitari Centrosinistra critico

A Spilimbergo ventilata L’ipotesi di ricreare l’unione con i Comuni della Valli dello Spilimberghese, Val Cosa e Val d’Arzino, includendo San Giorgio della Richinvelda, istituendo un sub ambito del distretto sociosanitario – per poter gestire in autonomia alcuni importanti servizi alla popolazione – e scongiurando la necessità di far spostare l’utenza a Maniago o a San Vito. L’Iniziativa è stata intrapresa dal sindaco Enrico Sarcinelli (congiuntamente al collega sangiorgino Michele Leon) facendo leva sulle modifiche che la Regione ha recentemente apportato alla normativa in merito al riordino degli enti locali. Nel caso che i Comuni dell’alta Val Tagliamento decidessero di ritornare con Spilimbergo l’UTI delle Valli e delle Dolomiti Friulane perderebbe una parte del servizio socio sanitario ora in capo alla stessa.

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Sarcinelli: Comuni uniti per i servizi sanitari Centrosinistra critico

Parco delle Dolomiti Compensazioni in vista per i cittadini residenti

Le previsioni annunciano un 2019 estremamente positivo per il Parco naturale delle Dolomiti friulane. Ad anticipare come sarà il nuovo anno per l’organo di tutela ambientale di Cimolais ci ha pensato il presidente Gianandrea Grava. La prima novità riguarda il personale dell’ente: dopo anni di assunzioni zero, nel 2019 si potrà procedere alla regolarizzazione di alcune posizioni interne, attualmente gestite con formule di precariato.
Una svolta dovrebbe giungere anche sul fronte degli incentivi ai residenti: il Parco e la Regione stanno infatti definendo un regolamento per sostenere le attività di chi vive all’interno del perimetro protetto e spesso deve subire dei vincoli limitativi ancora privi di adeguate compensazioni.  (f mv)

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Parco delle Dolomiti Compensazioni in vista per i cittadini residenti

Popolazione in calo a Cimolais

La popolazione di Cimolais continua a calare, attestandosi a quota 357 unità. Un anno fa, in paese risiedevano 363 persone e si trattava già di un buon risultato, visto che in pochi mesi si era assistito a quasi 20 tra decessi e migrazioni. Sfogliando i dati forniti dall’ufficio demografico, ci si imbatte però anche in un aspetto positivo: i bebè venuti alla luce nel corso del 2018 sono stati quattro, fenomeno raro nei paesi alpini colpiti da un’emorragia di nascite. Purtroppo, il saldo tra nascite e decessi risulta negativo, in quanto l’anagrafe ha registrato la morte di sette residenti. Pure il rapporto tra nuovi abitanti (tre persone) e migrati (sei) è in rosso. Da qui, gli appelli dei sindaci della Valcellina a una politica di defiscalizzazione che incentivi gli insediamenti nelle realtà periferiche. Il sindaco di Cimolais, Davide Protti, si è aggregato agli appelli dei colleghi di zona che invitano Regione e governo nazionale a fare qualcosa per arginare lo spopolamento della montagna. — (f. mv)

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Popolazione in calo a Cimolais

Resoconto incontro Amministrazione con la popolazione

Riportiamo il resoconto dell’incontro con la popolazione così come postato su fb ” Come da programma Sabato 9 Febbraio l’amministrazione comunale, con l’assemblea della popolazione, ha voluto rendere edotti i propri cittadini su quanto fatto e quanto sarà fatto nei prossimi mesi. – Gestione Economica 2018: Nel 2018 sono stati estinti dall’amministrazione dei mutui, per un risparmio di circa 196000 euro. Questo comporterà da qui al 2030 risparmi per circa 63000 euro annui più interessi per le casse comunali. –Contributo Gas 2019: A breve i possessori di fornitura di Gas (aria propanata) saranno informati riguardo al contributo regionale per l’abbattimento delle spese sostenute per il 2018. Per i cittadini non cambierà nulla rispetto agli scorsi anni, mentre ci saranno dei cambiamenti per gli uffici, che però non influiranno direttamente sui cittadini.

Rifiuti: Sono stati spiegati dall’assessore Nicoli i dati riguardo alla raccolta dei rifiuti. I periodi di minor differenziato nel 2017 combaciano con il periodo estivo. L’amministrazione ha cosi pensato di fornire anche le seconde case dei bidoncini per la raccolta porta a porta,scelta che ha portato un lieve miglioramento della raccolta differenziata nel 2018. Sono rimasti solo due punti per la raccolta dei rifiuti “dell’ultimo giorno” presso il Pre de Cecio e presso il parcheggio fronte caserma dei Carabinieri, zona Ex macello. Nell’ultimo consiglio è stato approvato anche il regolamento per la raccolta dei rifiuti che prevede che tali zone siano dotate di sistemi di videosorveglianza. E’ allo studio la riduzione e la tracciatura del rifiuto ingombrante. Il comune di Cimolais è stato scelto da Insiel/uti per lo studio di una tariffazione puntuale dei rifiuti.

-Sanità: Nei prossimi giorni sarà inviata alla regione Friuli Venezia Giulia la convenzione con la ULSS 1 Dolomiti di Belluno per il trasporto tramite ambulanza, sia del Friuli che del Veneto, e l’accesso al pronto soccorso di Belluno e a varie prestazioni ambulatoriali e farmaceutiche. Indicativamente dal mese di Marzo sara attivato il servizio di dispensario farmaceutico. Gli orari al momento saranno il Mercoledì e il Sabato mattina. Ci sarà la possibilità di ritiro e pagamento delle analisi del Sangue (servizio fin qui effettuato dagli uffici comunali) inoltre sara possibile la prenotazione di Visite specialistiche. In un secondo momento sarà possibile anche effettuare alcune prestazioni ambulatoriali come la misurazione della pressione sanguinea, il rilevamento della glicemia, e anche di poter effettuare elettrocardiogrammi da poter poi far visionare al proprio medico curante. A seguito del trasferimento del Dottor Di Chiara, sarà a breve indicato il suo probabile sostituto.

Lavori Pubblici: Nei prossimi mesi sara attivato il cantiere per la riqualifica urbana e la sistemazione del sistema fognario di Via e Vicolo d’Annunzio. Sono in fase di progettazione i lavori per la borgata di San Floriano, dove sarà realizzato un marciapiede e un attraversamento pedonale sulla SR251 per permettere ai pedoni di procedere in sicurezza sia per raggiungere la pista ciclopedonale sul ponte della cimoliana, sia per raggiungere la fermata dell’ autobus e dello scuolabus. Il gestore delle acque Hydrogea provvederà a sue spese a mettere a norma, con il raddoppio della linea Bianca e nera delle fognature della borgata. Il tutto per un importo totale di circa 300000 euro. Con un contributo regionale, si procederà all’ampliamento e adeguamento del campeggio “Bresin” E’ inoltre in fase di studio assieme agli uffici dell’Uti la progettazione per la sistemazione dell’anello ciclo pedonale Pian Pinedo-Prada. In questi giorni dal Ministero dell’Interno sono giunti al comune 40000 euro con la quale si provvederà alla sistemazione del magazzino comunale. Con la LR 13 grazie alla quale si può intervenire sul recupero di prati e pascoli, grazie a un contributo l’amministrazione intende recuperare alcune aree semi boschive e riportarle a prato-pascolo. In particolare per una estetica e anche per motivi igenico sanitari, saranno recuperate 1:le zone delle rive di “Colle” da dietro la sede della Protezione Civile fino salendo verso nord fino lungo il sentiero che da via Pielli sale verso la Chiesetta Alpina. 2 le rive che dal “Pre de Cecio” salgono fino alla vecchia “SIegia”. Tutti i proprietari di tali terreni saranno comunque avvisati. Con tale intervento il comune sarà costretto per 10 anni a mantenere pulite tali zone senza alcuna spesa per i proprietari. Con il piano nazionale già nel 2019 saranno attivati i lavori per l’arrivo della fibra ottica, il tutto si concluderà entro il 2020. Per l’alta Valcellina, l’Hub si troverà a Cimolais, dove l’amministrazione ha già dato disponibilità di un terreno di propria proprietà accanto agli ex spogliatoi del campo sportivo.

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Resoconto incontro Amministrazione con la popolazione

Erto e Casso in controtendenza : aumentano i residenti

Il pericolo dello spopolamento non è scampato ma il dato suona positivo: in un anno, il numero di abitanti di Erto e Casso è aumentato di 11 unità, portando la popolazione a quota 372. Un anno fa, il sindaco Fernando Carrara si lamentava di aver perso 12 residenti. Un ulteriore aspetto di rilievo: nel 2018 i nuovi nati sono stati 4, un piccolo record se rapportati al recente passato, quando ci si imbatteva in culle vuote o poco meno. A fronte dei lieti eventi, sono stati registrati 9 decessi, segno di un costante incremento dell’età media della popolazione. Bene anche il saldo tra chi si è trasferito e chi nel 2018 ha preso casa in Val Vajont: 5 emigrati contro 11 nuovi residenti giunti da altri Comuni.
«Gli sforzi di garantire servizi di qualità a costi contenuti stanno dando frutti – ha commentato Carrara –. In ogni caso, non possiamo abbassare la guardia. La politica deve fare la sua parte. Amministrare una realtà di montagna è un’impresa eroica al limite del volontariato. Senza un strategia di rilancio e di defiscalizzazione, l’emorragia di residenti a favore della pianura continuerà inesorabile». Dello stesso avviso il sindaco di Barcis, Claudio Traina, che archivia un 2018 da profondo rosso. Una decina in meno di abitanti rispetto al 2017.


Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Erto e Casso in controtendenza : aumentano i residenti

Guardie mediche in sofferenza: liberi 6 posti su 10, ma mancano i candidati

Mancano medici non solo negli ospedali, ma da qualche tempo alla Aas 5 fanno fatica a coprire i turni mensili del servizio di guardia medica. Dei dieci posti a tempo indeterminato (a cui si aggiungono Piancavallo e Barcis per le ferie), ne sono coperti solo 4. Per il resto si provvede con contratti a tempo determinato, con giovani medici che però adesso cominciano a scarseggiare. In provincia di Pordenone ci sono dieci sedi di guardia medica, o servizio di continuità assistenziale: Pordenone, Roveredo in Piano, Sacile, San Vito al Tagliamento, Azzano Decimo, Claut (diurno), Meduno, Maniago, Anduins e Spilimbergo. A questi si aggiungono Piancavallo nel periodo invernale ed estivo e Barcis, estivo. Sul Bur dello scorso luglio era stata pubblicata la dichiarazione di zone carenti. Allora erano 7 i posti disponibili da riempire a tempo indeterminato. Solo un medico ha fatto richiesta e la Aas 5 lo ha assegnato. Rimangono scoperti 6 posti a tempo indeterminato.

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Guardie mediche in sofferenza: liberi 6 posti su 10, ma mancano i candidati

Il libro di Vivan e Acqua Dolomia aiutano a salvare le montagne

Le Dolomiti friulane doppie protagoniste di un’iniziativa speciale: da una parte un libro a firma di Luca Vivan, che le racconta tra parole e immagini, e dall’altra una gara di solidarietà, legata alla vendita dell’opera, per sostenere la raccolta fondi del Cai “Salviamo le montagne di Nordest”, messe a dura prova dalle intemperie di fine ottobre, anche attraverso l’impegno di Acqua Dolomia di Cimolais. “Un anello tra le Dolomiti friulane. Un cammino, una riscoperta, il desiderio di un viaggio diverso” è la prima fatica letteraria di Vivan, scrittore ed esploratore. Un libro solidale che l’autore annuncia «col cuore colmo di gratitudine per quanti mi hanno sostenuto, soprattutto la mia compagna di cammino e vita, nonché chi si è prodigato a fare uscire le parole dalle pagine per farle andare nel mondo, laddove serve. Grazie al sostegno di Acqua Dolomia, che ha deciso di supportare questo percorso, ogni acquisto della versione digitale del mio libro diventerà un euro che l’azienda si impegna a versare alla raccolta fondi del Cai finalizzata al ripristino di sentieri e rifugi, gravemente danneggiati dall’ondata di maltempo di fine ottobre».
Il libro è scaricabile sulla pagina web dell’autore www.lucavivan.com.  (fmv)

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Il libro di Vivan e Acqua Dolomia aiutano a salvare le montagne

Il dottor Di Chiara lascia e va in pensione

Il dottor Pietro Di Chiara va in pensione. Il medico di base dell’Alta Valcellina cesserà il servizio il 19 febbraio. Il professionista seguiva gli abitati di Cimolais ed Erto e Casso, dove teneva aperti due ambulatori. Vista la sua cordialità e disponibilità, nel tempo Di Chiara aveva ottenuto mutuati anche da località limitrofe, come Claut e Barcis. Da qui, i ringraziamenti da parte delle amministrazioni di Cimolais ed Erto e Casso per il lavoro svolto a favore della popolazione. L’arrivo in zona risale all’estate del 2016, quando il medico venne chiamato a sostituire il collega Walter Mininel, deceduto improvvisamente in paese a causa di un infarto. «In realtà, conosciamo Pietro sin da quando era bambino, visto che è originario di Erto e qui ha anche una casa», ha riferito il sindaco della Val Vajont, Fernando Carrara, aggiungendo che si tratta «di una figura d’altri tempi, sempre pronto ad aiutare pazienti e familiari che ne avessero bisogno». —(f MV)

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Il dottor Di Chiara lascia e va in pensione

Marchio del Parco : in aumento i fondi per incentivare le attività locali

Ottime news riguardano anche il Marchio del Parco: abbiamo previsto un aumento dei fondi nei capitoli di riferimento per incentivare e favorire le realtà locali titolari di questo brand sempre più prestigioso. Quanto al Regolamento del Parco, è ora al vaglio della Regione: contiamo di essere giunti alla volta buona per la sua approvazione; consentirà, fra l’altro, di favorire i residenti con previsione di incentivi ad esempio per gli sfalci. Sotto il profilo della promozione, potremo utilizzare i fondi derivanti dai bandi di Montagna Leader ai quali abbiamo aderito. Per quanto concerne la Forra del Cellina, abbiamo registrato uno straordinario aumento dei visitatori che ha prodotto anche lusinghiere nuove entrate in bilancio. Significativi cambiamenti anche per il Vajont: su nostra pressione è al vaglio dell’Enel un progetto per il rinnovo dell’accesso al coronamento della Diga, con previsione di installazione dei tornelli all’ingresso; approvate anche le convenzioni con la Fondazione Vajont.

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Marchio del Parco : in aumento i fondi per incentivare le attività locali

FORNITURA E POSA IN OPERA DI NUOVI SERRAMENTI IN PVC PRESSO LA CASERMA DIE CARABINIERI

Affidata alla Ditta Dolomites di Fistariol Danilo & c. s.n.c. di Longarone (BL) per la fornitura e posa in opera di nuovi serramenti in PVC presso la Caserma dei Carabinieri di Cimolais, per l’importo complessivo di Euro 30.903,00 oltre ad IVA di legge; la sostituzione degli infissi dell’edificio di proprietà comunale adibito a Caserma dei Carabinieri si è resa necessaria in quanto i serramenti attuali sono vetusti e deteriorati (i serramenti lignei presentano diversi cedimenti), con vetri singoli di scarsa tenuta termica, causanti problematiche di riscaldamento dei vani e conseguente contenimento energetico dell’intera struttura;

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su FORNITURA E POSA IN OPERA DI NUOVI SERRAMENTI IN PVC PRESSO LA CASERMA DIE CARABINIERI

Approvato il piano per la sistemazione di via d’Annunzio

L’amministrazione civica del sindaco Davide Protti ha deciso di mettere mano all’infrastruttura, ammodernandola e adeguandone i sottoservizi. Grazie a un contributo regionale di 130 mila euro è stato possibile progettare una serie di interventi che renderanno più sicura e confortevole l’intera zona attraversata dall’arteria. Dalle asfaltature all’assetto dei marciapiedi passando per la sostituzione delle condutture, la strada sarà rivoltata. Gli elaborati tecnici sono a firma del geometra Valentino Lorenzi di Fiume Veneto. La giunta comunale ha approvato il piano esecutivo dell’opera. Ora manca soltanto la gara di appalto per la scelta dell’impresa costruttrice: a primavera quindi potrà partire il tanto atteso cantiere.

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Approvato il piano per la sistemazione di via d’Annunzio