Il Cai lancia la terapia forestaleanti stress, ansia e depressione

Un nuovo modo di vivere la montagna aumentando ancora di più i benefici di un’esperienza in quota. Con la terapia forestale, grazie a specifiche attività svolte in ambiente si hanno effetti positivi sull’apparato respiratorio e su quello nervoso. Per la prima volta questa pratica arriva in provincia di Pordenone, e viene promossa dalla sezione cittadina del Club alpino italiano.La foresta terapeutica si trova nei boschi del Pian Meluzzo, un’area incontaminata in quota che si trova a poco distante dal rifugio Pordenone, in Val Cimoliana. Sabato 25 giugno si partirà con questa nuova esperienza, che si ripeterà anche il 23 luglio e il 3 settembre.L’attività consiste in una passeggiata di circa quattro chilometri con l’accompagnamento di uno psicologo e di alcuni operatori specificamente qualificati. Si alternerà il cammino con alcune soste, al fine di sviluppare la connessione delle percezioni sensoriali con l’ambiente forestale, inclusa l’inalazione dei preziosi oli essenziali emessi dalle piante e dal suolo forestale.I boschi della Val Meluzzo sono aperti e luminosi, formati in prevalenza da faggio, abete rosso e da numerose specie pioniere. Peculiare è la presenza in fondovalle di pino mugo, determinata dal fenomeno di inversione termica.Tutte caratteristiche vegetazionali, quelle appena descritte, che li rendono particolarmente adatti alla funzionalità dell’aria forestale per la salute.Questa particolare attività nasce nel settembre dell’anno scorso con una sessione sperimentale di terapia forestale promossa dal comitato Scientifico del Cai e dal Cnr, Centro nazionale di ricerca, con la partecipazione di circa 60 persone.I risultati ottenuti con strumenti di analisi biochimica, correlati agli esiti psicologici desunti attraverso appositi questionari, hanno consentito di evidenziare l’eccezionalità di questo luogo, che è stato pertanto riconosciuto quale foresta terapeutica.Il Rifugio Pordenone è stato incluso nella lista dei siti dichiarati stazione qualificata di terapia forestale. Per ottenere informazioni su questa attività si può scrivere una mail a info@cai.pordenone.it 

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Il Cai lancia la terapia forestaleanti stress, ansia e depressione

La Comunità di montagna ente aggregate per la Valcellina

Dopo il deciso NO all’ipotesi di fusione i Sindaci della Valcellina puntano sulla neo ticostituita Comunità di Montagna. Protti – Sindaco di Cimolais ” La Comunità di montagna è un valido strumento in questo senso anche se deve ancora rodarsi», ha concluso Protti ricordando come l’ente sia stato istituito soltanto un anno fa.

A proposito di Comunità di montagna, il sindaco Claudio Traina siede nel direttivo ed è uno dei papabili ad assumerne la presidenza dopo la non rielezione del collega di Aviano Ilario De Marco Zompit. «È una realtà di svolta dopo decenni di politiche sbagliate a scapito delle popolazioni periferiche – ha spiegato Traina -.  A Barcis stiamo pensando di delegare pure l’ufficio tecnico dopo una serie di primi passi per un’integrazione degli sportelli. La fusione di più enti non è la soluzione corretta. Dobbiamo ragionare in termini di aree vaste, ma non cancellare a colpi di spugna secoli di identità e di storie, ciascuna a sé stante». La Comunità di montagna ha per esempio riaperto la Barcis-Piancavallo durante l’inverno.

Guarda con favore alla neonata Comunità di montagna, ma boccia in tronco l’ipotesi di una fusione. «L’ente sovracomunale ha enormi potenzialità che dobbiamo far decollare tutti insieme – ha detto il primo cittadino -. I servizi vanno condivisi, ma non come accaduto con l’Uti, in cui tutto fu accentrato a Maniago. I chilometri di strada non vengono annullati da un decreto legge: è quindi necessario indire concorsi per più municipi, incentivando i ragazzi ad accettare i posti di lavoro nei nostri paesi». fmv

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su La Comunità di montagna ente aggregate per la Valcellina

MOBILITA’ PER LA COPERTURA DI UN POSTO IN COMUNE DI CIMOLAIS PER “ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO-CONTABILE” DI CATEGORIA “C” – Graduatoria fianale

In riferimento all’avviso di mobilità per la copertura di un posto in Comune di Cimolais è risultata idonea la Sig. Giordani Antonella.

Alla selezione potevano partecipare i dipendenti risultavano in possesso dei seguenti requisiti:
 essere dipendenti a tempo indeterminato, alternativamente, di:
 una Pubblica Amministrazione del Comparto unico del pubblico impiego
regionale e locale del Friuli Venezia Giulia, o di altro Ente in cui trova
applicazione il CCRL del personale non dirigenziale del citato Comparto Unico
FVG, con inquadramento in Categoria “C”, e con profilo professionale di
“ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO-CONTABILE” o equivalente per tipologia di
mansioni; essere in possesso dell’idoneità alla mansione lavorativa, rilasciata ai sensi del D.
Lgs. 81/2008;
 essere in possesso della patente di guida di categoria B;
 non aver subito condanne penali e non avere procedimenti penali pendenti con
riferimento alle fattispecie delittuose di cui all’art. 16, comma 8, del C.C.R.L. F.V.G.
26.11.2004;
 non avere procedimenti disciplinari in corso e non essere incorsi in procedimenti
disciplinari conclusisi con sanzione superiore al rimprovero verbale nel corso dei
due anni precedenti la data di pubblicazione del presente avviso;
 possesso di almeno uno dei seguenti titoli di studio:
 diploma di scuola secondaria superiore con superamento dell’esame di Stato
conclusivo di istruzione secondaria superiore (diploma di maturità);
 diplomi universitari o di laurea sia ante che post riforma di cui al D.M. 509/99,
lauree specialistiche o lauree magistrali;
 esperienza di almeno due anni, collocati nell’ultimo triennio, con attribuzione e
svolgimento di servizi afferenti alla gestione di servizi dell’area amministrativa e/o
economico-finanziaria;
 essere in possesso del Nulla-osta al trasferimento rilasciato
dall’Amministrazione di appartenenza del candidato;

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su MOBILITA’ PER LA COPERTURA DI UN POSTO IN COMUNE DI CIMOLAIS PER “ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO-CONTABILE” DI CATEGORIA “C” – Graduatoria fianale

I sindaci della Valcellina contrari all’ipotesi di fusione. Il problema resta quello del personale

Un no in coro alle fusioni e un altrettanto unitario sì ai servizi associati per ridurre le spese. La Valcellina risponde così a un’eventuale proposta di unificare sotto una sola sigla i vari Comuni della zona.

Il sindaco Davide Protti è appena stato rieletto alla guida del municipio, ma ha rischiato il commissariamento dell’ente per la mancanza di altri candidati. Protti non crede però all’unico Comune valcellinese. «Le fusioni a freddo calate dall’alto non funzionano perché si tratta di percorsi che devono partire dal cuore della gente – ha commentato -. Prima di unificare i paesi bisogna aggregare i servizi. Un’integrazione sempre più estesa e articolata può farci uscire dall’impasse del personale: non si trovano più giovani disponibili a lavorare nelle vallate e gli amministratori devono spesso fungere anche da dipendenti. Bandiamo i concorsi, ma poi i vincitori rinunciano all’incarico. Rendere efficienti gli uffici non significa però tagliarli, come successo per la sanità.

Anche il sindaco Fabrizio Prevarin stronca l’idea di una fusione che, nel caso specifico, potrebbe al massimo riguardare Andreis e Barcis. «Saremmo comunque troppo piccoli per superare i problemi logistici e di pianta organica – ha affermato l’amministratore comunale in proposito -. Poi non si buttano dalla finestra esperienze millenarie di vita di comunità. Non è così che si risparmiano miliardi di euro. Meglio condividere il più possibile uffici e competenze, senza intaccare la qualità del servizio. Dopo anni di disagi e tagli, gli abitanti meritano serenità». 

Tre poveri che si sposano non fanno un ricco e quando si tratta di unire i debiti la gente giustamente non è contenta». Fernando Carrara, sindaco di Erto e Casso e presidente del Parco naturale delle Dolomiti friulane fmv

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su I sindaci della Valcellina contrari all’ipotesi di fusione. Il problema resta quello del personale

Bloccati dal temporale sul Duranno In due salvati dal Soccorso alpino

Due rocciatori, di Porcia e Sacile, sono rimasti bloccati ieri pomeriggio da un violento temporale a cento metri dalla vetta del Duranno. Erano partiti da forcella Duranno per percorrere la via dei cacciatori ertani, quando il maltempo li ha sorpresi. La stazione Valcellina del Soccorso alpino è stata attivata assieme all’elicottero della Protezione civile: l’intervento è andato a buon fine; i due escursionisti erano molto provati, ma in buone condizioni di salute.T re soccorritori della stazione Valcellina del Soccorso alpino sono stati caricati al campo base di Claut a bordo dell’elicottero della Protezione civile e portati in quota. Non è stato possibile effettuare subito lo sbarco a causa delle forti raffiche di vento e quindi si è prima sbarcato uno dei tecnici in forcella con un po’ di materiale e poi ilpilota ha condotto sulla cima gli altri due, approfittando di un momentaneo diradamento delle nuvole. Mentre i due soccorritori si dirigevano verso il versante ovest ,per intercettare la cordata in difficoltà, l’elicottero è andato a riprendere il terzo soccorritore: date le condizioni meteo poteva verificarsi l’eventualità di un rientro a valle senza elicottero. I due soccorritori si sono abbassati a piedi dalla cima verso ovest, finché hanno intercettato a vista e a voce i rocciatori. Li hanno raggiunti e, una volta al sicuro, si sono diretti di nuovo con loro verso la cima. Considerate le forti raffiche di vento, si sono abbassati di un centinaio di metri verso sud, seguendo un tratto della via Cozzi. Qui è avvenuto l’imbarco in elicottero, non senza difficoltà per il vento, che era comunque meno violento che in cima. — fmv

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Bloccati dal temporale sul Duranno In due salvati dal Soccorso alpino

Raccolta funghi territorio di Cimolais info per il pagamento

la Tassa per la raccolta va VERSATA ALL’ENTE NEL CUI TERRITORIO SI INTENDE FARE LA RACCOLTA.

PER LA RACCOLTA NEI COMUNI DELLA MAGNIFICA COMUNITA’ DI MONTAGNA DOLOMITI FRIULANE, CAVALLO E CANSIGLIO Aviano, Andreis, Barcis, Budoia, Caneva, Cimolais, Claut, Erto e Casso, Frisanco, Polcenigo, Tramonti di Sopra e Tramonti di Sotto si riportano di seguito le quote per l’anno 2022 (Delibera della Giunta regionale n. 192 dell’11 febbraio 2022

 Per autorizzati alla raccolta che intendono raccogliere funghi sull’intero territorio della presente comunità nell’anno in corso: 25€.

– A fini turistici per non autorizzati, residenti e non residenti in regione, sull’intero territorio della presente comunità: 10€ al giorno per un massimo di 5 gg all’anno.

– Entro il territorio del Comune di residenza a tutti coloro che sono in possesso dell’autorizzazione: gratuita.

PER GLI ALTRI TERRITORI CONSULTARE IL SEGUENTE ELENCO:
https://servizi.regione.fvg.it/SERVIZIFVG_Pagamenti/mappaFunghi

PAGAMENTO TELEMATICO MAGNIFICA COMUNITA’ DI MONTAGNA DOLOMITI FRIULANE, CAVALLO E CANSIGLIOTRAMITE PAGOPA: https://servizi.regione.fvg.it/SERVIZIFVG_Pagamenti/ingresso/raccoltafunghi/cmdolcavcans

PER GLI ALTRI ENTI CLICCARE SUL LINK CORRISPONDENTE:
https://servizi.regione.fvg.it/SERVIZIFVG_Pagamenti/mappaFunghi

CON CAUSALE: “COGNOME NOME tassa per raccolta funghi anno ____  (per versamento giornaliero indicare anche i giorno/i medesimi)

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Raccolta funghi territorio di Cimolais info per il pagamento

Processione di Corpus Domini con la presenza di Don Umberto

In occasione della solennità del Corpus Domini ha percorso le vie del vie del paese Don Umberto accompagnato da Don Luca. Fra capitelli e drappi votivi la processione si è svolta fra la commozione di tutti. Tanti auguri al nostro arciprete Don Umberto che in questa occasione ha fatto da cappellano a Don Luca

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Processione di Corpus Domini con la presenza di Don Umberto

PROCLAMAZIONE ELETTI Comune di Cimolais

A seguito dell’elezione diretta del sindaco e del consiglio comunale, è stato proclamato eletto alla carica di sindaco il candidato PROTTI DAVIDE
e sono stati proclamati eletti alla carica di consigliere comunale, nell’ordine delle preferenze attribuite. i seguenti candidati:
– per la lista THIMOLEI IL PAESE CHE VORREI collegata al candidato eletto sindaco:
1) LUIGIA FURLAN CLAUDIA, 13
2) SIMONE ZANNA, 10
3) ALEXIA MOROSSI, 9
4) MARINA DEL VESCO, 7
5) DANIELE FILIPPIN, 7
6) GIORGIA PROTTI, 7
7) IACOPO NICOLI, 5
8) LUCA TONEGUTTI, 4
9) OSCAR VENARIA, 3
10) ARIANNA PORETTI,2

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su PROCLAMAZIONE ELETTI Comune di Cimolais

RINVIATA al 2023 la marcia LA CIMOLIANA

La Pro Loco di Cimolais comunica che è stata rinviata al 2023 la tradizionale marcia lungo la Valcimoliana che aveva luogo la seconda domenica di luglio

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su RINVIATA al 2023 la marcia LA CIMOLIANA

Concessione di immobile in uso alla Riserva di Caccia di Cimolais

Concesso dall’Amministrazione comunale alla Riserva di caccia di Cimolais h il fabbricato ex
spogliatoio al fine di utilizzarlo quale cella frigorifera per la sistemazione dei prelievi operati sul territorio nel corso della propria attività.

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Concessione di immobile in uso alla Riserva di Caccia di Cimolais

Bonus 200 euro a luglio, come sarà erogato categoria per categoria e chi sarà escluso

Entra nel vivo il tema del bonus da 200 euro, misura una tantum che interesserà oltre 30 milioni di persone, introdotta dal Governo con il decreto Aiuti, arriverà con la busta paga di luglio. Il contributo anti-inflazione è destinato a lavoratori, pensionati e disoccupati, ed è stato esteso anche a chi percepisce il reddito di cittadinanza, ai lavoratori stagionali, ai collaboratori domestici e agli autonomi (in questo ultimo caso da definire forma e sostanza). Per tutti vale il tetto annuo del reddito di 35mila euro. Le modalità di erogazione variano a seconda dei destinatari.

Lavoratori dipendenti
Rispetto a quanto era emerso dalle bozze del decreto prima che fosse pubblicato in Gazzetta, la differenza sostanziale sta nella scelta di un criterio “contributivo” anziché “reddituale” per delimitare il diritto all’indennità. Posto che il lavoratore, se in possesso dei requisiti, si ritroverà automaticamente questi 200 euro “caricati” sulla busta paga di luglio (quindi in buona sostanza non dovrà richiederli), quel che va rimarcato è appunto il criterio selettivo di stampo contributivo opzionato dal legislatore.

Pensionati
L’Inps (o altro ente di previdenza incaricato), con la mensilità di luglio 2022 l’Inps erogherà d’ufficio l’indennità una tantum di 200 euro ai titolari di pensione, ai “prepensionati” e a chi a giugno avrà percepito l’indennità di disoccupazione. Per il calcolo del tetto dei 35mila euro si tiene conto dei redditi di qualsiasi natura (compresi quelli esenti da imposta o soggetti a ritenuta alla fonte o a imposta sostitutiva), mentre non rientrano nel conteggio il reddito della casa di abitazione e le sue pertinenze, i trattamenti di fine rapporto e le competenze arretrate sottoposte a tassazione separata, l’assegno al nucleo familiare, gli assegni familiari e l’assegno unico universale. L’indennità una tantum di 200 euro non costituisce reddito ai fini fiscali, non è cedibile, né sequestrabile, né pignorabile e non costituisce reddito ai fini fiscali né ai fini della corresponsione di prestazioni previdenziali e assistenziali fmv

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Bonus 200 euro a luglio, come sarà erogato categoria per categoria e chi sarà escluso

Raggiunto il quorun dalla lista del Sindaco Protti Davide

Raggiunto il quorum del 50% degli elettori residenti dalla lista del Sindaco Protti Davide

Totale votanti 169 (84 maschi e 85 femmine) pari al 38% del totale degli aventi diritto (450 compresi i residenti all’estero)

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Raggiunto il quorun dalla lista del Sindaco Protti Davide