Cimolais, rogo dietro al campo sportivo: si sospetta il dolo

Un vasto incendio  ha bruciato 5 mila metri quadrati di prato dietro al campo da calcio comunale di Cimolais . Non basta la siccità per spiegare l’accaduto. È la conclusione alla quale sono giunti i vigili del fuoco di Maniago, impegnati nelle operazioni di spegnimento del vasto rogo dalle 14.30 alle 18.30. Sul posto cinque unità e due mezzi dei pompieri, con l’appoggio di sei uomini della stazione forestale di Claut.  Nessuna abitazione, fortunatamente, è stata lambita dalle fiamme. Le prime case, infatti, distano circa 200-300 metri dal luogo in cui si è sviluppato il rogo. La colonna di fumo, però, ha invaso l’intera zona.A lungo i vigili del fuoco di Maniago hanno lavorato per smassare il materiale, in modo da scongiurare ulteriori focolai. Nel punto in cui è divampato l’incendio erano stati accumulati ramaglie e sfalci di potature, lungo la strada. Transitando, qualcuno potrebbe aver lanciato un mozzicone di sigaretta, facendo scoppiare l’incendio.

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Cimolais, rogo dietro al campo sportivo: si sospetta il dolo

Bosio: «Il Parco ora deve cambiare»

È cauto nei commenti, ma lascia intendere che la popolazione non è per nulla contenta di come stanno andando le cose. Il sindaco di Claut, Franco Bosio, è molto scettico nel definire i traguardi raggiunti negli ultimi 21 anni dal Parco naturale delle Dolomiti friulane. L’amministratore si limita a ricordare come «l’articolo 2 della legge istitutiva sia chiaro, parlando dello sviluppo del territorio quale scopo primario dell’organo di tutela». «A più di un ventennio dalla sua nascita, dobbiamo seriamente interrogarci su cosa ha fatto il Parco per la popolazione e le attività insediate in valle», ha concluso Bosio. Le parole del sindaco suonano come un nuovo monito del Comune all’attuale dirigenza dell’ente che ha sede a Cimolais. Continua a leggere

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Bosio: «Il Parco ora deve cambiare»

La fauna ittica nel Parco delle Dolomiti Friulane

Molto buona della situazione della fauna ittica ma qui ci sono da constatare due potenziali pericoli. Il primo è legato alla convivenza con la trota iridea del Nord America, letale per il pregiatissimo e molto raro gambero di fiume. Il secondo cruccio per gli etologi è invece la trota marmorata, un tempo diffusissima in Friuli e ora relegata ad alcuni bracci del Tagliamento. A causa delle massicce immissioni per la pesca sportiva, la marmorata sta scomparendo geneticamente, riproducendosi con la ben più numerosa “cugina” fario. Il barbo è infine individuabile solo sul rio Mujè, in Val Colvera. )(fonte MV)

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su La fauna ittica nel Parco delle Dolomiti Friulane

CORSO DI FORMAZIONE SUI RAPACI: BIOLOGIA, MEDICINA, CONSERVAZIONE E BENESSERE

La Regione Friuli Venezia Giulia organizza un corso di formazione per tutti coloro che possiedono o desiderano acquistare un rapace. Il corso permetterà di accrescere conoscenze sulla biologia dei rapaci con cenni di medicina veterinaria, gestione in cattività, falconeria, legislazione, conservazione e protezione dei rapaci. Il corso è aperto al pubblico con particolare attenzione ai possessori di rapaci e a tutti coloro che, per ragioni professionali o di studio, sono interessati ai rapaci (biologi, medici veterinari, falconieri, operatori dei centri di recupero fauna selvatica, pubblici ufficiali, studenti, protezionisti, ornitologi o appassionati). Continua a leggere

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su CORSO DI FORMAZIONE SUI RAPACI: BIOLOGIA, MEDICINA, CONSERVAZIONE E BENESSERE

Altre due foto per la nostra collezione di immagini delle processioni

Foto della processione dell’Assunta di proprietà di Corona Italia

foto 1975

foto 1971

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Altre due foto per la nostra collezione di immagini delle processioni

Apertura Strada VAL CIMOLIANA

Riaperta dal 25 marzo la strada della Val Cimoliana. Molti gli escursionisti che, complice anche l’inverno mite, avevano richiesto un’apertura anticipata al traffico veicolare della strada che conduce al Campanile di Val Montanaja,  bene UNESCO e simbolo delle Dolomiti friulane.

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Apertura Strada VAL CIMOLIANA

Ricerca operatori ambientali da Cooperativa Valcellina

La cooperativa Valcellina, nell’ambito dell’appalto per la gestione dei servizi per conto del Parco delle Dolomiti friulane intende assumere a tempo determinato e parziale per il periodo aprile 2017 marzo 2018 10 operatori ambientali addetti alla gestione del Servizio Informazione nell’ambito di :

  • Recinto faunistico Pianpinedo
  • Accesso alla Val Cimoliana presso ponte compol

Continua a leggere

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Ricerca operatori ambientali da Cooperativa Valcellina

Contributi per i costi di trasporto scolastico e per l’acquisto dei libri di testo. (scadenza bando: 2 maggio 2017)

La Regione eroga assegni di studio per il trasporto scolastico e l’acquisto di  libri di testo ai nuclei familiari degli studenti residenti in regione ed iscritti ad una scuola secondaria di secondo grado, anche se situata fuori regione  (Legge Regionale 12 febbraio 1998, n.3, art. 16 – commi da 47 a 48 quinquies). Sono beneficiari dell’assegno di studio i Nuclei familiari che: comprendono al loro interno studenti residenti in Friuli Venezia Giulia e iscritti alla scuola secondaria di secondo grado. abbiano un indicatore della situazione economica equivalente (ISEE), che non superi l’importo di 33.000,00 euro, per l’anno scolastico 2016/2017.  Sono beneficiari dell’assegno di studio i Nuclei familiari che: comprendono al loro interno studenti residenti in Friuli Venezia Giulia e iscritti alla scuola secondaria di secondo grado. info su www.regione.fvg.it

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Contributi per i costi di trasporto scolastico e per l’acquisto dei libri di testo. (scadenza bando: 2 maggio 2017)

Foto della Processione dell’Assunta

Prime foto della processione dell’Assunta per la nostra mostra d’agosto (proprietà Toni Bressa Redi)

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su Foto della Processione dell’Assunta

AVVISO PER LE MICROIMPRESE, PICCOLE E MEDIE IMPRESE CHE OPERANO NEI SETTORI DEL COMMERCIO, TURISMO E SERVIZI

CONTRIBUTI AI SENSI LR 29/2005, titolo VII (art. 100) Le domande di contributo devono essere al Centro di assistenza tecnica alle imprese del terziario (CATT FVG) entro le ore 16.30 del giorno 31 marzo 2017, come disposto con decreto n. 533/PROTUR del 21 febbraio 2017, esclusivamente mediante posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo cattfvg@legalmail.it utilizzando la casella PEC dell’impresa TIPO DI INTERVENTO E CONDIZIONI Contributo in conto capitale concesso, secondo la procedura valutativa a graduatoria, a titolo de minimis, nella misura massima del 50% della spesa ammissibile Continua a leggere

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su AVVISO PER LE MICROIMPRESE, PICCOLE E MEDIE IMPRESE CHE OPERANO NEI SETTORI DEL COMMERCIO, TURISMO E SERVIZI

DAL BRASILE A CIMOLAIS, IN CERCA DELLE PROPRIE RADICI

Una lunga ricerca ha portato un giovane brasiliano alla scoperta delle origini italiane della sua famiglia. Diogo Protti, giovane pubblicitario di San Paolo, questa settimana ha chiuso il cerchio aperto alla fine del diciannovesimo secolo dal bisnonno Domenico: partito da Cimolais negli anni novanta dell’ottocento, Domenico Protti ha lasciato, come molti allora, l’Italia alla ricerca di fortuna, approdando a Piracicaba, città nello stato di San Paolo, dove ha trovato lavoro come operaio. Si è quindi sposato ed ha iniziato a costruire la famiglia di cui ora Diogo ha voluto approfondire la conoscenza fino a scoprirne il principio, che dopo una lunga ricerca ed un lungo viaggio ha trovato concretezza in Cimolais, in cui il cognome Protti è tuttora fra i più numerosi. Continua a leggere

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su DAL BRASILE A CIMOLAIS, IN CERCA DELLE PROPRIE RADICI

La Regione: «Dolomiti, il Parco è in gran salute»

Una situazione sostanzialmente positiva, con ben pochi campanelli d’allarme e tante prospettive di crescita grazie al turismo. È una fotografia di piena salute quella che la giunta regionale fa del Parco naturale delle Dolomiti friulane. A Trieste è stato infatti approvato il regolamento di gestione del Parco, ricadente quasi per intero nel territorio protetto dalla direttiva comunitaria di “Rete natura 2000”.  Dalla corposa relazione tecnica si evince come il sito, suddiviso su 37 mila ettari e dieci comuni, sia stato frequentato negli ultimi anni da circa 120 mila visitatori. Di questi, i nuovi arrivi ammontano a 28 mila e l’84 per cento è rappresentato da italiani. La permanenza media nella vallate di ciascun escursionista è pari a 4,3 giornate. La Regione è convinta che dall’ente di tutela possano derivare grandi prospettive occupazionali e di sviluppo socio culturale. All’interno della zona di competenza si contano ben 13 diversi habitat che vanno dalla nuda roccia di altissima quota al bosco che delimita le prime pianure della Pedemontana. I geositi individuati per rispettare i parametri imposti da Bruxelles sono 12, di cui uno di interesse universale (il Vajont) e tre di valenza nazionale (si tratta delle orme del dinosauro rinvenute a Claut, dei Libri di San Daniele sopra Erto e Casso e del greto del Tagliamento) (FONTE mv)

 

Pubblicato in Categoria generale | Commenti disabilitati su La Regione: «Dolomiti, il Parco è in gran salute»